Lo stemma, il motto e le croci pettorali

In questa pagina si spiega lo Stemma, il motto e le loro Croci Pettorali

Il significato dello stemma e delle croci pettorali


Le Croci Pettorali



Presenta sul fronte al centro la figura di San Donnino Martire.

Sui quattro bracci della croce leggiamo la seguente dicitura: FIDENTINAE ECCLESIAE DEFENSOR ET CIVITATIS


Il retro della croce vuole essere una memoria storica della concessione di tale privilegio al Capitolo Cattedrale.

Lungo l’asse verticale troviamo in alto lo Stemma del Vescovo di Fidenza, Mons. Ovidio Vezzoli, al centro la dicitura IN LAUDEM DOMNINI MARTYRIS e in basso lo stemma del Capitolo Cattedrale.


Lo Stemma Capitolare



Lo stemma del Capitolo della Cattedrale di Fidenza è riconoscibile, anzitutto, dal blasone inquartato: nel primo, d’azzurro a croce d’oro, nel secondo di rosso a una palma verde; nel terzo di rosso a una corona d’oro, nel quarto d’argento a otto fasce d’azzurro.

Lo scudo è timbrato da un galero annodato al centro con tre fiocchi pendenti da ciascun lato, il tutto di nero.

Il motto capitolare è: IN LAUDEM DOMNINI MARTYRIS.

Nello scudo si trovano: la croce simbolo di Cristo; la palma, la corona ed il torrente Stirone, in riferimento al martirio del Patrono San Donnino. Per quanto concerne gli smalti: l’azzurro rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile; il rosso, richiamandosi al sangue versato, rappresenta il martirio e la professione di fede; il verde è simbolo della vittoria, dell’onore, dell’abbondanza e della speranza; l’oro è il metallo più nobile ed è simbolo di nobiltà; l’argento, in araldica sostituisce il bianco, in quanto più splendente. Simboleggia la purezza, l’innocenza, la giustizia e l’amicizia.